Truffe opzione binaria: Dove siamo esattamente?

Con la comparsa del mercato delle opzioni binarie nel 2009, la parola “truffa” è stata facilmente associata a questo nuovo prodotto (“truffa opzione binaria”, il più cercato su Google).

Roulette, metodi martingala, miracoli, magie, tutte parole riassunte nella parola TRUFFA o proliferarsi di truffatori online. Il mercato fortunatamente oggi è cambiato con la comparsa di una forma di regolamentazione con le licenze CySEC che ha costretto i broker a una maggiore trasparenza. D’altra parte, se questo tipo di trading è ancora rischioso, i fondi dei commercianti sono ormai sicuri.

Oggi la situazione è molto più sotto controllata, ma il detto “prevenire è meglio che curare” ha senso nel commercio delle opzioni binarie, perché una volta truffati è molto difficile recuperare i fondi.

La rivoluzione è in atto nel settore del trading, le autorità di regolamentazione hanno finalmente deciso di prendere in considerazione il fenomeno delle truffe che tendevano a proliferare negli ultimi anni.

Quali progressi sono stati fatti dopo l’arrivo delle opzioni binarie?

Dopo un lungo dibattito in seno alle autorità di regolamentazione per decidere se classificare questo tipo di trading binario nella categoria dei prodotti finanziari o nella pagine online, fù sollevato il velo e rilasciata la conseguente etichetta di prodotto finanziario. I broker possono ora rivolgersi per ottenere una licenza di regolamentazione e lo stato di mediatore affidabile. La licenza di broker regolamentato ispira più fiducia a un operatore, infatti, senza questo regolamento, l’intermediario può scomparire senza lasciare traccia dei vostri fondi depositati sulla loro piattaforma.

Viceversa, un intermediario regolamentato è tenuto a separare i conti della sua società con quelli dei suoi operatori e in caso di fallimento il vostro denaro è al sicuro perchè assicurato.

Regolamento di un broker non protegge condizioni abusive

Anche se le cose stanno andando nella giusta direzione per la tutela degli utenti, gli intermediari ricorrono ancora a pratiche poco chiare per quanto riguarda il bonus di benvenuto. Infatti, le condizioni per il ritiro dei fondi, una volta accettato il bonus può essere particolarmente restrittivo, dal momento che occorre costruire una serie di commerci per il ritiro. Alcuni broker non esitano a chiedere al commerciante di investire fino a 20 volte il bonus accettato prima di poter essere ritirato.

In questo caso il regolamento non aiuta. E’ per questo che si consiglia vivamente di prendere il tempo necessario per analizzare le condizioni di utilizzo del bonus della piattaforma che avete scelto.

Attenzione alle strategie rischiose

Le opzioni binarie truffe possono assumere molte forme e in molti casi hanno la veste di consulenti commerciali che riferiscono ai clienti di strategie vincenti come il metodo martingala o aumentare il vostro deposito, promettendo di fornire un segnale per aprire una posizione vincente, cosa che non accadrà mai.

Il metodo Martingala è una tecnica che approda alle opzioni binarie dal mondo dei casinò. E’ in pratica il metodo del raddoppio sulla perdita della scommessa. Così, per un commercio di 20 € persi, il prossimo commercio sarà di 40 € per coprire le perdite del primo etc. Inutile dire che questa strategia vi condurrà alla rovina in men che non si dica.

Conclusione

Scegliere sempre un broker con una licenza europea e con fondi assicurati. In chiusura di questo articolo voglio ribadire che ogni forma di trading online comprende qualche rischio, quindi, prestate sempre attenzione e non eccedete nel gioco.